Il linguaggio del fotografo matrimonialista, quali termini devi conoscere per capire il suo lavoro

Spesso vengono usati termini in lingua inglese per spiegare i processi lavorativi del fotografo. Di seguito troverai delle linee guida per capire meglio questi termini, il tipo di servizio che stai comprando e il prodotto finito che avrai in mano dopo il matrimonio. Ti consiglio di chiedere sempre al fotografo che sceglierai specifiche delucidazioni.

 

1. Shooting fotografico.

Il termine shooting significa servizio. Quando senti parlare di shooting pre-matrimoniale si intende un servizio fotografico di posa o di reportage che viene effettuato alla coppia nel periodo antecedente al matrimonio. 

Io lo propongo sempre, la ritengo una buona occasione per instaurare un rapporto più condfidenziale e amichevole. Inoltre è molto utile ai futuri sposi che iniziano così a prendere confidenza davanti all'obbiettivo e arrivano al giorno del loro "sì" piu tranquilli e rilassati

           shooting stile reportage          

 

 

2. Engagement shooting

Con questo termine si indica un servizio fotografico di fidanzamento. Sono ormai anni che in America si usa fare una vera e propria festa per la richiesta ufficiale di fidanzamento. In Italia, specialmente al Nord, si usa da poco. Ho avuto il piacere di conoscere una coppia dove la prima proposta è avvenuta in privato e poi il futuro sposo ha organizzato una festa a sorpresa dove gli amici coinvolti hanno deciso di regalare ai futuri sposi il servizio fotografico della festa. Ad ogni modo potrebbe essere carino avere un piccolo ricordo di questo momento.

 

                            engagement shooting                          

 

3. Editing

Nella fotografia di matrimonio, di solito si parla di primo editing. Si tratta di un processo svolto attraverso un software che permette al fotografo di dare delle rapide regolazioni di taglio, cromatiche o di luci e ombre. Nei servizi di reportage può  capitare che uno scatto possa essere leggermente compromesso da alcune luci presenti nella scena e non costanti, quindi necessita di una regolazione per rendere lo scatto corretto a livello tecnico. Oppure può  anche essere eseguito per dare un certo “mood” allo scatto, e questo viene eseguito a livello artistico interpretativo del fotografo.

 

     scatto originale     

 

primo editing (ritagliata e più chiara) - provino

 

 

4. Post produzione

La post produzione è un processo antichissimo, si eseguiva già  con le pellicole. Ogni fotografo che scattava a rullino, sviluppava il negativo e poi stampava a mano in camera oscura. Il processo di stampa permetteva al fotografo di intervenire manualmente introducendo le correzioni che reputava necessarie al fine di ottenere la foto che riteneva corretta. Oggi si fa lo stesso. Il negativo della pellicola è il corrispondente del file raw generato dalla macchina fotografica. Il file raw viene successivamente sviluppato attraverso l’uso d software, permettendo al fotografo di produrre una “stampa ritoccata” che in digitale sarà il file jpeg che ti verrà  fornito e dichiarato come definitivo.

 

primo editing (ritagliata e più chiara) - provino    

post produzione (interpretazione del fotografo)

 

 

5. Trash the dress

“Trash the dress”, letteralmente distruggi il vestito, è un servizio fotografico che viene realizzato dopo il matrimonio in cui gli sposi vengono immortalati in ambientazioni spettacolari: in spiaggia, in un bosco, in un luogo suggestivo o significativo per la coppia.

In questo tipo di servizio, la sposa dovrà indossare il suo abito sapendo che si sporcherà, si bagnerà e rovinerà il suo vestito! Le possibilità sono davvero infinite e tutto sta alla fantasia e alla creatività degli sposi e del fotografo.

 

6. File formato provino

Per ogni servizio fotografico vengono consegnati i provini dai quali potrai scegliere le foto che andranno sull'album. Generalmente vengono inviati via mail in pdf oppure in singoli files a bassa risoluzione, oppure consegnati su cd o chiavetta usb. I provini sono sempre provvisti di logo (o watermark), ottimi per essere  visti su TV e monitor ma pessimi per essere stampati. Ricordati, in fase contrattuale, di chiedere come ti verranno consegnati.

 

7. File HD

A differenza dei provini, i file HD sono a tutti gli effetti dei files che puoi usare in qualsiasi modo. Li puoi stampare in qualsiasi formato e su qualsiasi tipo di supporto.

Il numero di file HD consegnati in un matrimonio variano in base alla proposta del fotografo e dalla tua richiesta, da concordare sempre in fase di contratto. Solitamente un album non contine più di 150-200 scatti. Quindi questo è  un numero più  che corretto di file HD da ricevere anche se decidi di avere solo i files e fare l'album in un secondo momento.

Potete richiedere tutti gli scatti in HD a pagamento con un costo forfettario.

Diffida da chi ti dà per poche centinaia di euro tutti gli scatti in HD, assicurati sempre che sia compreso il primo editing e un numero compreso tra 100 e 200 files post prodotti… Altrimenti potresti poi non essere soddisfatto del lavoro… Il giorno del tuo matrimonio è unico e irripetibile e il servizio fotografico/video è una delle poche cose che ti resteranno per sempre di quel giorno.

 

8. File RAW

Per file RAW si intende un file grezzo non elaborato, una registrazione di dati. Possiamo paragonarlo a quello che era il negativo. Per intervenire su di esso bisogna aprirlo attraverso un sofware, elaborarlo e modificarlo a piacimento e salvarlo in un nuovo file in quanto esso non è sovrascrivibile.

 

 

Ti ringrazio per l'attenzione, se vuoi ulteriori informazioni o un confronto può scrivermi su fb o via mail a spazio2e@gmail.com o leggere gli altri articoli sul blog https://www.spazio2e.com/blog

 

Please reload

Recent Posts

December 17, 2017

September 19, 2017

December 7, 2016

Please reload